free web hosting | free website | Business Hosting Services | Free Website Submission | shopping cart | php hosting
free web hosting | website hosting | Business Web Hosting | Free Website Submission | shopping cart | php hosting
  1.  

LA FILOSOFIA ATEA
nel MONDO
ANTICO

Un ateismo moderno, e in grado
di offrire una concezione del mondo
e dell'esistenza veramente alternativa
rispetto a quelle teologiche,
deve fondarsi su una teoresi chiara
e su base filosofica antimetafisica.
Esso non pu� quindi esimersi
dal recuperare le vere radici
dell'ateismo antico, sottraendolo
alle interpretazioni improprie
attraverso le quali la cultura
teistico-metafisica, che �
tuttora dominante, ha oscurato
o mistificato per millenni.

Il presente saggio vuole assolvere
tale compito: porre fondamenti
nuovi e rifondare un autentico
ateismo filosofico in forma chiara.
E con ci� fornire basi teoriche
ad un pensiero filosofico
che si qualifichi non pi�
per ci� che nega,
ma per ci� che
innovativamente vuol proporre.





Opportuno aggiungere una
considerazione storica,
relativa ad una realt� di cui
gli atei non si sono perlopi�
mai resi conto, cio� di essere

in molti sensi, strumenti
interni del teologizzare.

L'ateismo � infatti stato
non solo controparte
esecrable e negativa
dfella religione e del sacro,
ma anche come specchio rivelatore di contraddizioni interne alle dottrine, alle fedi
e ai loro riti e pratiche.


In altre parole, la teologia
ammette l'
ateismo come
frutto di ignoranza o di
male
oppure quale esito infausto
di insufficienze dottrinarie
o di pratiche di fede carenti,
o per non conbatterlo in
modo giusto, ispirato dalla
fede, adeguato e salvifico.

Come se l'ateismo filosofico,
non solo frutto di male
assoluto e metafisico,
fosse "evidenziatore" di
manchevolezze della
stessa fede e quindi
anche indicatore delle
strategie opportune per
depotenziarlo e vincerlo
a maggior gloria della
verit� teologico-metafisica.

E' significativo che i
saggi di filosofia atea
siano pochissimi, mentre
numerosi sono quelli
sull'ateismo da parte dei
teologi, i quali studiano
l'ateismo come erramento
quale fenomeno frutto
di peccato o deviazione,
O addirittura di ispirazione
satanica o maligna,
di cui potrebbero essere
persino in parte responsabili
le persone religiose stesse
per le loro manchevolezze
comportamentali, culturali
o per insufficienze della fede.
Tutto ci� al fine di poter
stigmatizzare l'abisso ateo,
come fonte di perdizione
e di negativit� disumana
.


Il recupero delle radici
filosofiche dell'ateismo
autentico
diventa quindi
il compito irrinunciabile
per una ridefinizione

della sua teoresi in
chiave moderna, e inoltre

per la corretta immagine
e connotazione filosofica

di cui esso � portatore.


.









LINKS


 

Per chi sia interessato
ad approfondire la conoscenza
della filosofia di Tamagnone
suggeriamo l'accesso
alle pagine web sotto
indicate
:
 

Per: Ateismo filosofico nel mondo antico
si veda:


http://digilander.libero.it

/AteismoTeoretico


Per: La filosofia e la teologia filosofale:

http://filosofia e teologia.bravehost.com


Per: L'illuminismo e la rinascita dell'ateismo filosofico:

http://digilander.libero.it/

illuminismo.ct
 

 

Per: Dal nulla al divenire della pluralit�:

http://nulla-divenire.exactpages.com

 

 

 

Per Dio non esiste:

http://caso-v-dio.webs.com


 

 

Per Vita, morte, evoluzione:

http://vita-morte-evoluzione.bravehost.com

 

in anteprima �  disponibile anche:

La mente plurintegrata, una
ricerca sulle funzioni mentali, al sito:

http://mentestruttura.bravehost.com
 

 

 

Buona lettura!

 


 

 


 

 





ATEISMO FILOSOFICO
NEL MONDO ANTICO



Religione, naturalismo, materialismo
e scienza
La nascita della filosofia atea





Prefazione





Capitolo 1
(Religiosit� e socialit�)
Introduzione
1.1 Teorie del fenomeno religioso
1.2 La religiosit� delle culture arcaiche
1.3 Genitori divini per un "appartenenza".






Capitolo 2

(Politeismo e monoteismo)
Introduzione.
2.1 Gli d�i nell'area circum-mediteranea pre-neolitica.
2.2 Paganesimo. Eclissi del sacro e aurora della poesia.
2.3 I concetti di "dio" nella filosofia greca.
2.4 Pluralit� di d�i naturalistici, dio supremo, Dio unico.
2.5 Homo religiosus e homo ateus.





Capitolo 3

(Prodromi dell'ateismo nel mondo greco)
Introduzione
3.1 Il naturalismo milesio
3.2 Empedocle
3.3 Anassagora
3.4 I sofisti






Capitolo 4
(Atomismo e ontologia pluralistica)

Introduzione
4.1 Caso e necessit� nell'atomismo.
4.2 La questione leucippea.
4.3 Leucippo.
4.4 Democrito.






Capitolo 5
(Edonismo ed eudemonismo)
5.1 I Cirenaici
5.2 Epicuro
5.3 Lucrezio






Capitolo 6
(L'ateismo nell'antico Oriente)

Introduzione
6.1 Carvac�
6.2 Shamkhya
6.3 Giainismo
6.4 Buddhismo originario.





Conclusione
(Pensiero ateo e contesto possibile)







       
Aggiornamento del 5 novembre 2009